14 marzo 2009

Il bosone di Gelms

Sarà, ma io da questa intervista ci desumo solo la voglia di disporre arbitrariamente dei progetti di ricerca esistenti, più la solita vecchia idea della cattedrale nel deserto, à la M.I.T. tremontiano, tanto per intenderci. Ridicola poi la risposta sugli stimoli alla ricerca privata ("Di più non si può").

Se la deriva autoritaria di questo governo è una cosa di cui seriamente preoccuparsi, una cosa veramente fastidiosa è la totale mancanza di idee innovative.

10 marzo 2009

The Remix Culture

Decine di video di Youtube shakerati assieme. Gente che improvvisa, lezioni di chitarra fai-da-te; vecchi spezzoni di bluesman dalla TV, una giovane mamma che canta davanti al computer. Quel che esce fuori è un'incredibile jam session fatta attraverso la rete. Thru-You.

6 marzo 2009

4 marzo 2009

Maestra, sono loro che hanno iniziato!

Inutile, è più forte di me. Non riesco a passare 5 min di navigazione randomica senza inciampare nella fossa che il PD si sta scavando; il fondo è stato già toccato da tempo.

Tutto saltato.
«Chi poteva sapere che la situazione sarebbe precipitata? Veltroni mi ha chiamato per dirmi che gli spiaceva tanto».

Poi l'ha chiamata Franceschini.
«Sì. Mi ha detto che il governo ombra non esisteva più e a guidare i dipartimenti sarebbero andati solo i parlamentari».

Dipartimenti?! Ma Franceschini non doveva fare il repulisti, piazza pulita, mastrolindo etc. etc. del PD?

Il PD si dà una nuova struttura organizzativa basata su aree tematiche.
Al posto del governo ombra, azzerato nelle nomine e nella forma, il nuovo organigramma prevede 12 Dipartimenti i cui responsabili sono stati scelti in base a criteri di esperienza e autorevolezza del lavoro parlamentare.

Lettura veloce – annoiata – della lista. Un Fassino agli esteri, un Bersani all'economia (e c'è pure gente che sperava nella sua candidatura alle primarie: uno la cui massima aspirazione sarà al massimo un ufficio più spazioso nel loft). Altri nomi, sconosciuti. “Criteri di esperienza e autorevolezza” sì: ma “nel lavoro parlamentare”. Una a caso, tal Roberta Pinotti:

E' stata assessore alla scuola, alle politiche giovanili e alle politiche sociali della Provincia di Genova dal 1993 al 1997, assessore alle Istituzioni scolastiche di Genova dal 1997 al 1999 e segretaria provinciale dei DS dal 1999 al 2001.

E dove? All'Educazione? Quasi: alla Difesa. Ritenta, Franceschini, sarai più fortunato.