3 marzo 2007

Sgnakuzza


Rinominerò così il nuovo acquisto da Ikea, visto che Grankulla mi disturba un po', come nome. A dire il vero un po' tutti i nomi Ikea mi fanno questo effetto. Secondo me pronunciati al contrario sono invocazioni a Satana...

Ovviamente in foto non da l'idea della comodità; e per ora neanche dal vivo, visto che è ancora imballato... Ad ogni modo la cosa importante è che questo aggeggio si apre e mettendoci sopra un comodissimo(*) futon diviene un letto. Quindi posso dire ufficialmente che d'ora in poi potrò ospitare la gente! Il che vuol dire anche che sono aperte le iscrizioni!

* in realtà non ho la più pallida idea se il futon che ho preso sia comodo. Ma tanto, mi sono detto, mica ci devo dormire io sopra? ;-)

6 commenti:

.ilu. ha detto...

I nomi dei prodotti IKEA sono una delle trovate di marketing più geniali!!!

Carino il futon.. ed anche comodo.. (anche se non ti interessa :P)

Junkie ha detto...

In realtà adesso mi rendo conto di avere finalmente una casa abitabile. L'accoppiata divano + tavolinetto basso è semplicemente imbattibile!

Cmq tornando ai nomi ikea, è strano come una cosa che uno prende fondamentalmente per il culo, in realtà sia in grado di dare un senso così distintivo ai propri prodotti. Insomma, noi ci scherziamo su questa cosa che un mobile ha un nome idiota, ed intanto ci si stampano bene in mente...

.ilu. ha detto...

Esatto, il concetto è esattamente quello.... prendiamo per il culo i nomi e intanto pubblicizziamo l'azienda.. maledetti esperti di mercato! hehe!

Junkie ha detto...

cmq mi chiedo chi vada da ikea a comperarsi chessò, i divani in pelle da 1500 euro l'uno. È vero che hai un prodotto di un'altra tipologia, ma non è cmq frustrante per il consumatore avere un prodotto di un marchio associato alla cheapness? Frustrante è un parolone, lo so, solo che purtroppo sono queste il genere di sensazioni che noi consumatori proviamo, pare.

.ilu. ha detto...

mah.. sai secondo me il punto è che i divani in pelle costano molto, ma molto più di 1500€, quindi forse li acquista quel tipo di clientela che "vorrebbe ma non può"...un po' fa tristezza, soprattutto perché chi compra un divano di pelle dimostra di non essercisi mai seduto sopra..è un oggetto infernale! ;)

Sull'entità consumatore ci sarebbe da aprire un altro discorso.. se ne parla come fosse un alieno, anche se tutti siamo clienti in un modo o nell'altro..

Space Coyote ha detto...

Ma del design per gatti, ne vogliamo parlare?!

http://cat-interiors.de/

-A-