21 dicembre 2007

Teorie del complotto

La telefonata di Saccà a Berlusconi è degna delle gag dell'immenso Magnotta («C'è una cosa sulla Calabria che le devo dire!!») soprattutto, a sentire dal vero i retroscena che tutti si sono sempre immaginati in mille discussioni sulla politica («Presidente!»), la RAI, le vallette etc etc etc, a sentire veramente cose del genere, non –bada bene– semplicemente ad immaginarsele, beh, una volta che ti capita questo, vai e ti rileggi questo misero comunicato:
Postilla per aspiranti dietrologi
Daniele Luttazzi, lascia intendere ad alcuni giornalisti che lo stop sia in realtà dovuto ai contenuti della puntata registrata venerdì 7 dicembre, tra le 16 e le 19.
Di cosa parla la tanto "temuta" puntata? Dell'Enciclica Spe Salvi, l'ultima di Benedetto XVI.
Considerando che Daniele (blah blah blah, ndr) ... non si capisce perché La7 avrebbe dovuto bloccare proprio la puntata sull'Enciclica.
E dici: Appunto! :-D

1 commento:

-bedda- ha detto...

Non capisco. Appunto cosa? Apuunto dopo 5 puntate se so messi paura e alla fine stoppano "Daniele"? Mi sembra una bella cazzata. Fosse stato così esplosivo il materiale sarebbe già in giro. Comunque la si giri mi sembra che la faccenda continua a riassumersi in 2 puntate:
1) Luttazzi se esce come una cagata in petto (se i comici americani vari lo hanno preceduto è un loro problema)
2) Qualcuno fa notare la cosa, lui rosica e tira fuori un bel complotto all'italiana.
Postilla: ormai sti comici so taltemnte pervasi dal fuoco della verità che come li tocchi te fanno sentì come i legionari che crocifiggono er suddetto. Io però a loro l'acqua in vino ancora non l'ho visto tramutare.